C.I.P.H
Benvenuti nel mio forum.

Ci siamo trasferiti : http://gamershub.netsons.org


OverLord II

Andare in basso

OverLord II

Messaggio Da Nick95 il Ven Giu 26, 2009 6:04 pm


A distanza di circa due anni, si appresta a tornare uno dei titoli più malvagi e politically incorrect degli ultimi anni, Overlord II. Sempre sviluppato da Triumph Studios e prodotto da Codemasters, questo seguito ripropone la medesima formula del predecessore, promettendo tante migliorie sia tecniche che di contenuti. Mentre la data di uscita è fissata per il 26 giugno, in questi giorni, in occasione dell’E3, è stata rilasciata una versione dimostrativa, occasione perfetta per dedicare a questo interessante titolo un’anteprima.
Ancora una volta ad opera della scrittrice Rhianna Pratchett, la trama riprende esattamente da dove terminava l’espansione Rising Hell, ovvero con la morte dell’oscuro signore, protagonista del primo gioco. I suoi fedeli servitori, i Minions, disperati dalla perdita del proprio padrone, riescono a trovare un nuovo lord che li sottometta al proprio volere, nei sotterranei delle lande ghiacciate di Nordberg. Questa nuova malvagia presenza si scoprirà essere il figlio del precedente Overlord, e nei successivi venti anni di addestramento si rivelerà all’altezza, se non al di sopra, della cattiveria del padre. Nella demo, si viene introdotti al mondo di gioco con un simpatico filmato di presentazione, grazie al quale scopriamo che durante gli anni di assenza dell’oscuro signore, sulla terra hanno prosperato due forze buone, portatrici di pace e felicità. La prima è nota come Impero Glorioso, visivamente ispirato all’impero Romano, mentre la seconda è un movimento ambientalista di elfi coi rasta. Appare subito chiaro da questa versione dimostrativa il ritorno in grande stile dello humour e dei personaggi simpatici e fuori di testa del primo Overlord, tra cui troveranno posto anche delle fate oversize, dolci e paffuti animaletti di ogni genere, rigorosamente da eliminare dalla faccia della terra, ed un cast di elementi a dir poco bizzarri.
Una volta preso in mano il pad, chi ha giocato il precedente episodio si troverà subito a proprio agio, in quanto l’impianto di gioco è stato ripreso di peso senza introdurre grossi cambiamenti. Le prime fasi del titolo, ambientate nella dimora sotterranea dell’Overlord, sono state sfruttate, come di consueto, per farvi prendere confidenza con i comandi. Anche qui vi ritroverete a dover controllare sia il vostro malefico alter-ego, che i vostri fedeli e sottomessi servitori. L’intelligente distribuzione dei pulsanti provata nel predecessore, ritorna in questo titolo, ma meglio calibrata; con l’analogico di sinistra muoverete liberamente l’Overlord, mentre con i quattro pulsanti del pad potrete lanciare una magia, attaccare con l’arma impugnata e richiamare i Minions. Con l’analogico di destra, oltre a ruotare la telecamera, controllerete i Minions, i quali si sposteranno nella direzione da voi indicata, travolgendo e distruggendo tutto ciò che troveranno sul proprio cammino, animali e persone comprese.
Una volta usciti dalla tana sotterranea, ci siamo ritrovati all’aperto alla ricerca di fonti di energia vitale, utili ad immagazzinare sufficiente potere per evocare nuovi sudditi e il cui ritrovamento è possibile solo uccidendo le povere creature che avranno la sfortuna di incrociare il vostro cammino. Nelle prime fasi all’aperto della demo, abbiamo sterminato delle dolci, paffute e pelose foche, dagli occhioni teneri che avrebbero sciolto il cuore di chiunque. Peccato che si stia impersonando il signore del male, il cui petto non ospita alcun cuore. Proseguendo nel livello, il cui design si presenta già piuttosto buono, grazie ad una linearità non troppo spinta e ad un intelligente sfruttamento delle capacità dei Minions, abbiamo incontrato la prima evidente novità di questo seguito, ovvero le cavalcature. I vostri servi potranno infatti sfruttare delle creature come mezzi di trasporto, così che i Minions marroni avranno a disposizione dei lupi, quelli verdi dei ragni giganti, capaci di arrampicarsi sui muri, e quelli rossi delle salamandre. Ne risulterà in questi frangenti aumentata la forza distruttrice. Sebbene in questa demo sia possibile controllare solo i minions guerrieri, ovvero quelli marroni, nella versione finale torneranno tutte le quattro differenti tipologie (oltre a quelli citati, vi sono anche i minions blu), potenzialmente più che sufficienti a garantire una buona dose di strategia, grazie alle peculiarità di ciascuna. I piccoli demoni verdi, infatti, si differenziano da quelli guerrieri per le loro capacità stealth, mentre quelli rossi possono controllare il fuoco ed, in fine, quelli blu hanno capacità curative e buona abilità natatoria.
Cosa ci aspetta
Dalla demo non è stato possibile purtroppo farsi un’idea di tutti i contenuti e novità annunciati e che troveranno posto nella versione scatolata del gioco. I programmatori, ad ogni modo, hanno annunciato la presenza anche in questo seguito della torre del male da controllare e personalizzare, con oggetti che troverete durante le vostre scorribande e che i minions hanno allestito all’interno di un enorme stalattite. Potrete ospitare nella vostra dimora anche le vostre compagne, fino ad un massimo di tre (si sa che il cattivo ragazzo fa sempre colpo sulle donne) e sempre tra le mura del vostro rifugio, potrete resuscitare i Minions morti in battaglia, funzionalità che vi tornerà molto utile viste le loro capacità di evolversi nel corso del gioco, e migliorare le caratteristiche del vostro equipaggiamento. Molto interessante l’introduzione di alcune nuove abilità del signore del male, che in Overlord II potrà prendere possesso di uno dei suoi servitori per controllarlo direttamente e portare così a termine delle particolari missioni, chiamate “Minion impossible mission” o, ancora, governare le deboli menti di alcuni NPC, che si sottometteranno al potere oscuro e andranno a rimpinguare le fila dei vostri servitori.
Sono invece già evidenti in questa versione dimostrativa i miglioramenti tecnici che, seppur non eclatanti, garantiscono al titolo di Triumph Studios un buon livello di dettaglio. Già ottimo il character design che nei simpatici siparietti di intermezzo, rende perfettamente l’atmosfera parodistica tipica del brand, supportato da un comparto animazioni capace di farsi notare per l’ottimo livello già in questa breve demo. Per una completa disanima tecnica attenderemo l’uscita della versione completa, in arrivo tra circa due settimane, ma l’unico aspetto negativo rintracciato durante l’hands-on è risultato essere il frame rate non sempre costante.
avatar
Nick95
Vice capo
Vice capo

Numero di messaggi : 127
Reputazione : 0
Data d'iscrizione : 29.05.09
Età : 23
Località : Bergamo

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum